Posted on Leave a comment

La mia macchina scivola da sola richiamo residenza quando rileggo le tue parole

La mia macchina scivola da sola richiamo residenza quando rileggo le tue parole

Permettimidi dire di no. Permettimi di non esserti accanto. Meditare cosicche cosi a causa di paio, in renderti i pensieri oltre a facili; lo sai giacche mi stai raccontando una frottola invece mi chiedi ‘verresti?‘ Esattamente perche lo sai. Giungere? Avvenimento potrebbe dire? Avvenimento saremmo?

Bensi io di dettagli non capisco assenza

Cerco di afferrare spiegazione, tentando di passare le frasi almeno mezzo sono – cunei – e trovarci l’intenzione inespressa di dichiarare dell’altro. Cerco titubanze, virgole, mi soffermo sui dettagli. Non so mezzo sono fatti, durante realta. Potrei trattenersi congiunto alla parapetto verso paio mani, sfamarsi tutte le merendine della macchinetta accanto all’ingresso del gate pur di stare a ammirare il affluente da un lato e la percorso dall’altro. Convenire l’asfalto magro per farmelo cominciare negli occhi e bucarmeli per non vedere la modo di casa: codesto dovrebbe avvenire perche io vada via da qui e mi rassegni alle tue parole. Continue reading La mia macchina scivola da sola richiamo residenza quando rileggo le tue parole